‘Ndrangheta in Piemonte, estradato dalla Svizzera Francesco Nucera

Ndrangheta in Piemonte, estradato dalla Svizzera Francesco NuceraTORINO – Verrà estradato oggi, venerdì 5 agosto, in Italia Francesco Nucera, arrestato lo scorso 8 marzo a Saas Grund, in Svizzera, perché destinatario di un provvedimento di cattura internazionale emesso dalla Dda di Reggio Calabria per associazione di tipo mafioso e riciclaggio. L’uomo è considerato esponente di vertice della ‘ndrina di Condofuri, come il padre Antonio già estradato in Italia a giugno, ed era latitante dal 2013.

L’indagine che ha portato all’arresto di Antonio e Francesco Nucera è stata condotta dagli uomini del Servizio centrale operativo con le squadre mobili di Torino e Verbania, che da tempo indagavano sulle infiltrazioni della ‘Ndrangheta nell’alto Piemonte. Secondo quanto emerso dalle indagini i due, che facevano parte di una rete operante in Svizzera, riciclavano e reimpiegavano i proventi della cosca.

In seguito alla rogatoria internazionale, Nucera giungerà venerdì all’aeroporto di Fiumicino e, una volta espletate le formalità dell’arresto, sarà associato presso la competente casa circondariale.