Producevano pasta di cocaina, 3 arresti tra Villa San Giovanni e Trapani

Pasta di cocaina prodotta in Colombia
Pasta di cocaina prodotta in Colombia (Archivio-Ap

La Polizia di Stato ha arrestato 3 persone, due a Villa San Giovanni l’altra a Trapani, per il reato di detenzione e produzione di sostanza stupefacente del tipo “pasta di cocaina”. I due arrestati in Calabria sono Alfonso Vella, 54enne di Castelvetrano (Tp) e Antonino Cardella, 57enne di Palermo, entrambi con precedenti specifici. Mentre l’altro arresto è stato fatto in Sicilia.

Gli agenti del commissariato di Villa San Giovanni, impegnati in servizi mirati alla prevenzione e repressione dei reati, nell’ambito di una perquisizione all’interno di un’autovettura condotta da Vella, con a bordo Cardella, hanno rinvenuto sotto un sedile, 5 chilogrammi di pasta di cocaina di elevata purezza, prodotta dalla macerazione delle foglie della pianta di coca, coltivata in larga scala in Colombia, divisa in 5 involucri di cellophane trasparente che, una volta raffinata chimicamente, avrebbe prodotto circa 25 chili di polvere di cocaina, per un valore di mercato di oltre 500.000 euro.

L’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto di entrambi e disposto per Alfonso Vella la custodia cautelare in carcere mentre per Cardella gli arresti domiciliari. L’ulteriore attività d’indagine, svolta dagli agenti del commissariato di Castelvetrano, località di origine di Vella, ha permesso di rinvenire, presso la residenza dello stesso, un attrezzato laboratorio per la raffinazione della pasta di coca e per il taglio della cocaina prodotta a seguito del procedimento di depurazione, risultato nella disponibilità del figlio 23enne, Giuseppe Vella, anche lui arrestato per il reato di produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.