Avevano armi, esplosivo e droga. Arrestati padre e figlio

armi-esplosivo
Archivio

REGGIO CALABRIA – I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria ed i carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni, con l’ausilio dello squadrone eliportato Cacciatori, hanno trovato in un terreno a Santo Stefano D’Aspromonte, due pistole e due fucili con matricola abrasa, una penna-pistola, una doppietta, 205 grammi di gelatina esplosiva e 56 grammi di cocaina.

Due persone, padre e figlio, sono state arrestate con l’accusa di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti e di detenzione illegale di armi e materiale esplodente. Gli investigatori hanno trovato nella boscaglia, lungo un sentiero inerpicato, un panetto di gelatina esplosiva.

Poco distante, interrato e ricoperto dai rovi, è stato trovato un barile di plastica con all’interno la penna pistola, le pistole, i fucili, due passamontagna e oltre 270 munizioni di vario tipo. La droga è stata trovata grazie al fiuto del cane antidroga della Finanza dentro un altro barile nei pressi di una stalla. (Ansa)