Monza, arrestato un costruttore calabrese per bancarotta fraudolenta

arresto dei carabinieriI Carabinieri della Stazione di Muggiò (Monza Brianza), hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Monza nei confronti di Felice Vittorio Zaccaria, 70enne originario di Roccella Ionica (Reggio Calabria), atteso in carcere per scontare una pena di 3 anni e 8 mesi di reclusione per reati fallimentari e bancarotta fraudolenta.

Con l’arresto del costruttore del “Cina Mercato – Magic Movie Park” – la struttura ubicata tra Muggiò e Nova Milanese, dotata di 15 sale e destinata ad accogliere al proprio interno un mercato cinese all’ingrosso con 200 commercianti – si chiude una vicenda iniziata nel 2001, quando l’ambizioso progetto attirò prima soggetti vicini a Rocco Cristello, il capo della locale di ‘ndrangheta di Seregno (MB), freddato a colpi di pistola il 27 marzo del 2008 davanti la sua casa di Verano Brianza.

LEGGI LA RETATA CONTRO LA COSCA CRISTELLO A NOVEMBRE 2015

In quella circostanza, inoltre, un imprenditore cinese era fuggito dal suo paese nel 1995, dopo una maxi truffa, per sottrarsi alla giustizia locale. L’uomo reclutò diversi imprenditori connazionali, attivi a Milano, in via Paolo Sarpi, stipulando contratti di locazione all’interno della struttura, senza che fossero mai state concesse le autorizzazioni per l’avvio dell’attività. Zaccaria, dopo le formalità, è stato condotto presso la casa circondariale di Monza.