Reggio, Falcomatà azzera il malcontento: arrivano i consiglieri delegati

Palazzo San Giorgio, sede del Comune di Reggio Calabria, municipio
Palazzo San Giorgio, sede del Comune di Reggio Calabria, municipio

Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, dopo il rimpasto di Giunta del 24 dicembre scorso, ha presentato questa mattina a Palazzo San Giorgio la restante parte della squadra di governo della città con la nomina dei consiglieri delegati. Volti nuovi e conferme nello staff che affianca il primo cittadino nella gestione di problematiche come le società partecipate, la manutenzione, il servizio idrico. Le new entry sono Antonino Mileto, Giuseppe Sera, Giovanni Latella e Filippo Burrone.

Sono stati confermati Paolo Brunetti, Gianni Minniti, Antonio Ruvolo, Nicola Paris e Francesco Gangemi. A Mileto è stata affidata la delega ‘Illuminazione pubblica’. “Anche questo è un modo – ha detto il sindaco Falcomatà – per rendere la città più sicura”. Riguardo la nomina di Sera come consigliere delegato all’urbanistica ed all’edilizia privata, Falcomatà ha detto che “in questo modo sarà sbloccato il rifacimento delle facciate degli edifici ed il completamento di altre opere pubbliche.

Una città bella lo è se anche le case sono decorose e su questo chiediamo la collaborazione dei cittadini affinché si proceda al ripristino delle case private”. Per quanto riguarda la nomina di Giovanni Latella a consigliere delegato per sport e turismo, Falcomatà ha detto che “lo sport a Reggio è un settore importante soprattutto come elemento di riscatto sociale. Attraverso lo sport la città si è unita recuperando l’orgoglio di appartenenza. L’affermazione dello sport va concepita come nuovo diritto di cittadinanza”.

“Nel nostro programma c’è, da una parte, l’obiettivo di recuperare l’esistente, restituendo ai cittadini alcuni spazi presenti, ma anche i futuri investimenti previsti nel Decreto Reggio attraverso il recupero di “non luoghi”, come la palestra Ortì, di Cannavó, della scuola Pitagoras, del campo da calcio di Condera, di Archi, di Ciccarello. Con l’idea di creare un playground per ogni quartiere ma anche attenzione alle palestre scolastiche. Filippo Burrone è stato nomina consigliere delegato alla manutenzione stradale ed ai sottoservizi e marciapiedi.

“Una delega quest’ultima – ha spiegato Falcomatà – legata al piano di ristrutturazione della viabilità cittadina decisa con i fondi del Decreto Reggio per circa 60 mln di euro. Presto partiranno i lavori di ripristino sottoservizi, acqua e fognatura in tutta la città e successivamente si partirà con la manutenzione stradale”.

Paolo Brunetti, che già deteneva la delega del servizio idrico, ha ricevuto come nuovi incarichi parchi e giardini, arredo e decoro urbano. Così come Gianni Minniti, che ha avuto le case popolari, Antonio Ruvolo, protezione civile, Nancy Iachino, gestione dei beni confiscati, Nicola Paris, grandi eventi, e Francesco Gangemi, società partecipate. Lascia le deleghe alle manutenzioni ed ai cimiteri Rocco Albanese. Decaduto, infine, perché nominato vicesindaco, il consigliere Riccardo Mauro, che aveva la delega città metropolitana.