‘Ndrangheta a Gioiosa, arrestati Ernesto Mazzaferro e un altro soggetto

'Ndrangheta a Gioiosa, arrestati Ernesto Mazzaferro e un altro soggetto
Da sinistra Ernesto Mazzaferro e Francesco Ieraci

I carabinieri delle Compagnie di Roccella Ionica e Reggio Calabria hanno arrestato Francesco Ieraci, di 67 anni e Ernesto Mazzaferro, 65enne, quest’ultimo ritenuto ai vertici dell’omonima cosca di ‘ndrangheta operante a Marina di Gioiosa Ionica, in ottemperanza a due ordini di esecuzione per la carcerazione emessi dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria dovendo, gli stessi, scontare una condanna per associazione di tipo mafioso.

Come si ricorderà Ieraci e Mazzaferro erano stati convolti nell’operazione denominata “Circolo Formato”, scattata nei primi giorni di maggio del 2011. Le indagini, all’epoca coordinate dalla Dda reggina, avevano consentito di accertare come la cosca “Mazzaferro” avesse il controllo assoluto sul comune di Marina di Gioiosa Ionica, dagli appalti alle elezioni.

Nelle comunali del 2008, infatti, aveva sostenuto la lista “Uniti per Marina di Gioiosa Ionica” capeggiata da Rocco Femia, finito in carcere assieme a tre componenti del suo esecutivo.

Ernesto Mazzaferro, nel gennaio 2017, era stato anche “sfrattato”, dai militari di Roccella, da un immobile confiscato, ai sensi della vigente normativa antimafia, dal Tribunale – Sezione misure di prevenzione di Reggio Calabria. Ernesto Mazzaferro dovrà scontare una pena residua di 6 anni e 6 mesi di reclusione mentre Francesco Ieraci 4 anni e 6 mesi.