Trovati con armi e droga a Rizziconi, arrestati padre e figli

Le armi e droga sequestrati. Da destra in alto Girolamo Giardino, Michele Giardino e Gabriele Giardino
Le armi e droga sequestrati. Da destra in alto Girolamo Giardino, Michele Giardino e Gabriele Giardino

I carabinieri della stazione di Gioia Tauro, insieme ai colleghi dello squadrone eliportato di Vibo hanno arrestato, in flagranza di reato, a Rizziconi, in Contrada Bosco Selvaggio Olmolongo, tre persone per detenzione illecita di arma comune da sparo clandestina, munizionamento, nonché dei reati di ricettazione e detenzione di sostanze stupefacenti.

Si tratta di padre e figli: Girolamo Giardino, di 53 anni, ed i figli Michele (26) e Gabriele Giardino (21), tutti originari del luogo.

I militari, a seguito di perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione dei Giardino, rinvenivano, occultati all’interno di alcune pertinenze della loro proprietà e di autovetture a loro intestate, un revolver marca Smith &Wesson 357 magnum con matricola abrasa, una pistola di fabbricazione ceca calibro 6.35 completa di caricatore con 6 cartucce e con matricola abrasa, nonché un totale di 1,3 kg. di marijuana, suddiviso in diverse confezioni.

Al termine delle operazioni di polizia giudiziaria, dati i gravi elementi indizianti a loro carico, Girolamo, Michele e Gabriele Giardino venivano quindi tratti in arresto e messi a disposizione del pm di turno presso la Procura di Palmi che ne disponeva l’immediata associazione presso la casa circondariale di Palmi in attesa della convalida.

Le armi, le munizioni e la sostanza stupefacente sono state sottoposte a sequestro in attesa dell’effettuazione delle successive analisi balistiche e biologiche da parte del Ris di Messina.