Lite tra immigrati a Reggio, un arresto per tentato omicidio

carabinieri notte reggio calabriaUn litigio tra due extracomunitari stava per sfociare in tragedia stanotte a Reggio Calabria, dove i due si sono azzuffati a colpi di pietra e bottiglie rotte. Il bilancio è di un arresto da parte dei carabinieri della Compagnia di Reggio e un ferito ricoverato in ospedale.

L’arrestato si chiama Mustapha El Himer, marocchino di 34 anni, anch’egli rimasto ferito. L’uomo è accusato di tentato omicidio. Dopo una segnalazione, i militari giunti sul posto hanno trovato due corpi privi di sensi che giacevano sulla strada davanti alla Pineta Zerbi.

Dopo l’arrivo dei soccorsi che hanno trasportato i due extracomunitari in ospedale, gli investigatori hanno effettuato un sopralluogo che ha consentito di recuperare un collo di bottiglia ed una pietra verosimilmente utilizzate per compiere l’aggressione.

I successivi accertamenti, grazie anche alle testimonianze raccolte, hanno consentito in poche ore di fare luce sull’evento. Da quanto ricostruito i due extracomunitari dopo una lite verbale hanno iniziato una violenta colluttazione che è continuata per diversi minuti ed è culminata con delle profonde ferite causate ad uno dei due soggetti coinvolti.

Secondo la ricostruzione dei militari a colpire l’altro uomo sarebbe stato El Himer che è stato arrestato e associato presso la casa circondariale di Arghillà in attesa di giudizio di convalida al gip.