Ferimento a Briatico, fermato il fratello della vittima

Carabinieri VIBO VALENTIA – I carabinieri hanno fermato a Briatico Paolo Romano, di 36 anni, con l’accusa di essere il responsabile del ferimento, con alcuni colpi di arma da fuoco, del fratello Francesco, di 30 anni, avvenuto nella serata del 17 agosto nella frazione San Leo del centro del vibonese.

Il fermo, d’iniziativa dei carabinieri, è stato eseguito sulla base delle indagini svolte dai militari dai quali è emersa una presunta responsabilità nel ferimento del fratello della vittima. Sia il fermato che il ferito, secondo quanto riferito dagli investigatori citati dall’Ansa, avrebbero precedenti penali.

I militari mantengono per il momento uno stretto riserbo sul movente del ferimento. Secondo quanto appreso, comunque, tra Paolo Romano ed il fratello ci sarebbero stati contrasti di natura privata sfociati nel ferimento.

Francesco Romano è tutt’ora ricoverato nell’ospedale di Vibo Valentia per le ferite riportate a causa dei colpi di arma da fuoco che lo hanno raggiunto.

La vittima subito dopo il ferimento, aveva riferito ai militari che mentre stava passeggiando, una persona, quella sera non identificata, gli ha sparato alcuni colpi di pistola prima di darsi alla fuga a bordo di un’automobile.

Dopo l’agguato, la vittima è stato trasportato al Pronto soccorso di Vibo dove i medici lo hanno sottoposto ad un intervento chirurgico per la rimozione di alcuni frammenti di proiettili al braccio e ad un piede.

Condividi