Agguato a Nicotera, gambizzata una ragazza. Fermato il fratello

Agguato a Nicotera, gambizzata una ragazza. Fermato il fratello di Marisa PutortìAncora sangue nel Vibonese. Una ragazza di 21 anni, Marisa Putortì, è stata ferita ieri sera a colpi di fucile davanti ad un bar di Nicotera. Per il ferimento è stato fermato il fratello, Demetrio Putortì, ritenuto dagli inquirenti che hanno svolto le indagini, l’autore del fatto di sangue.

Il fermo è stato eseguito dai militari del Comando provinciale di Vibo Valentia in coordinamento con la Procura della Repubblica. Alla base del ferimento, secondo quanto si è appreso, vi sarebbero dissidi familiari.

Demetrio Putortì, secondo quanto riferito dai carabinieri, era già destinatario dell’ammonimento dell’avviso orale, da parte delle autorità di pubblica sicurezza.

Del fermo del giovane, eseguito dai carabinieri di loro iniziativa, è stato informato il pm di turno della Procura della Repubblica di Vibo Valentia, Claudia Colucci.

Le indagini condotte dai carabinieri hanno consentito di raccogliere concreti elementi di responsabilità a carico di Demetrio Putortì, che aveva da tempo forti contrasti con la sorella.

La vittima, che lavorava nel bar davanti al quale è stata ferita, è stata operata la scorsa notte per la rimozione dalle gambe dei pallini di fucile. Non è in pericolo di vita. Marisa Putortì è madre di un bambino.

Condividi

Rispondi