Armi e munizioni in casa, arrestati zio e nipoti a Briatico

Le armi e le munizioni sequestrate a Briatico
Le armi e le munizioni sequestrate a Briatico

I Carabinieri della stazione di Briatico, con l’aiuto dei cani del Nucleo Cinofili del Gruppo Operativo Calabria hanno arrestato zio e due nipoti poiché trovati in possesso di numerose armi e munizioni. I 3 sono Fiorenzo Lo Iacono, classe 88, Felice Lo Iacono, classe ’83 e Francesco Lo Iacono, classe 60, tutti residenti a Briatico (Reggio Calabria).

In particolare, la pattuglia dei Carabinieri alla guida del maresciallo ordinario Marco Albano, hanno rinvenuto all’interno di un’intercapedine ricavata nel sottotetto di uno degli appartamenti di proprietà dei tre un fucile a pompa, una pistola semiautomatica e due revolver, tutti con matricola abrasa. Rinvenute 82 cartucce calibro 45, 82 cartucce calibro 9×21, 95 cartucce calibro 357 magnum e 75 cartucce calibro 12.

Nel prosieguo della perquisizione i militari, con l’ausilio dei cani dell’unità cinofila, hanno rinvenuto occultate sotto un cumulo di tegole posto all’interno di un magazzino: 25 cartucce calibro 12, 85 cartucce calibro 22, 7 cartucce calibro 357 magnum, 12 cartucce calibro 38 special e 10 cartucce calibro 6.35. I Lo Iacono terminate le formalità di rito sono stati tradotti presso la casa circondariale di Vibo Valentia.