Banconote false nel vibonese, arrestato un 23enne

banconote-false
Le banconote false sequestrate dai militari

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vibo Valentia, guidati dal maresciallo capo Francesco Panei, collaborati da quelli della Stazione di Cessaniti, nel corso di specifici servizi finalizzati al contrasto del traffico di banconote false hanno arrestato Michelangelo Barbieri, di 23 anni, per il reato di “Spendita e introduzione nello stato, senza concerto, di monete falsificate” e denunciavano in stato di libertà il fratello.

In particolare, i militari rinvenivano nell’abitazione dei suddetti occultate sopra l’armadio della camera da letto di Michelangelo 6 banconote false da 20 euro e 8 da 50 euro e tra le pieghe di una coperta nella camera da letto del fratello 8 banconote da 20 euro.

Sempre nell’ambito degli stessi servizi i Carabinieri di Vibo Valentia denunciavano, anche, un 43enne di origini rumene il quale dopo aver effettuato degli acquisti presso un esercizio commerciale della città all’atto del pagamento esibiva una banconota falsa da 100 euro e, nella mattinata di oggi 26 novembre, due ragazzi di Filandari trovati in possesso di altre 4 banconote da 50 euro.