Agguato ad Acquaro (Vibo): ucciso Rosario Mazza, ferito il fratello

Rosario Mazza
Rosario Mazza (Fb)

Omicidio ad Acquaro, nelle Preserre vibonesi. Un giovane di 22 anni, Rosario Mazza, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco stasera attorno alle 20. Nell’agguato è rimasto ferito il fratello Simone Mazza di 18 anni.

Secondo una prima parziale ricostruzione, i due erano a bordo della loro auto, una Fiat Punto nera, quando sono stati raggiunti da numerosi colpi di pistola calibro 6,35. Inutile il tentativo di Rosario Mazza e del fratello di sfuggire al killer: gli ha scaricato il piombo addosso si è poi dileguato.

In un primo momento si era parlato di un delitto maturato al culmine di un litigio tra i due fratelli davanti ad un bar, ma in realtà si è trattato di un agguato vero e proprio che per modus operandi appare di stampo mafioso. Ma l’omicidio potrebbe essere maturato nella sfera privata, forse uno sgarro fatto pagare col sangue.

Rosario Mazza è morto sul colpo, mentre il fratello è stato traportato all’ospedale di Jazzolino Vibo Valentia dove versa in condizioni gravi. Il giovane ha riportato ferite al torace e alla gamba.

Sul posto, oltre ai soccorritori sono giunti i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno guidati dal capitano Mattia Ivano Losciale, che hanno avviato le indagini per ricostruire movente e dinamica dell’omicidio. E’ caccia all’assassino.