Cambio al vertice Mobile di Vibo, lascia Cicero, arriva Grasso

Questura di Vibo Valentia
La Questura di Vibo Valentia

Cambio al vertice della Squadra mobile di Vibo Valentia. Dopo un anno e mezzo di permanenza, il vice questore aggiunto Tito Cicero, è stato infatti trasferito alla Questura di Catania. Il periodo di permanenza di Tito Cicero alla guida della Mobile vibonese è stato contraddistinto dal compimento di significative operazioni di polizia giudiziaria ed all’arresto di latitanti come Antonio Cilona, condannato all’ergastolo per associazione mafiosa e omicidio, sorpreso in un resort di Parghelia, Francesco Giuseppe Bonavita di Briatico, rintracciato a Praga lo scorso anno, e Giuseppe Alvaro, arrestato a Monterosso ed esponente di primissimo piano dell’omonima cosca di Sinopoli.

Tito Cicero sarà sostituito dal commissario capo Giorgio Grasso, 33 anni, laureato in Giurisprudenza, dirigente della Squadra Mobile della Questura di Bergamo, dove in passato ha ricoperto anche l’incarico di dirigente delle Volanti e della Digos. Noto il suo impegno nelle indagini sull’omicidio della giovanissima Yara Gambirasio, culminate con l’arresto di Massimo Bossetti.