Isernia, Carabinieri salvano intera famiglia intossicata dal monossido

Isernia, Carabinieri salvano intera famiglia intossicata dal monossido
Un gatto delle nevi in uso ai Carabinieri

I Carabinieri hanno salvato una famiglia di 5 persone intossicata dal monossido di carbonio sprigionato da una stufa in una località del Molise isolata da un metro e mezzo di neve. Il fatto è accaduto ad Agnone (Isernia). Provvidenziale, per il salvataggio, una telefonata di un vicino al 112 e al 118 intorno alle 3 di notte. Il vicino avrebbe sentito dei lamenti provenire dall’abitazione dei 5.

I militari per raggiungere e salvare la famiglia da morte certa hanno dovuto utilizzare un “gatto delle nevi” in loro dotazione. Arrivati sul posto, in Contrada “Coccia”, gli uomini della Benemerita sono riusciti a trarre in salvo madre e padre, entrambi di 40 anni, e tre bambini tra i 7 e i 10 anni.

La famiglia è ora ricoverata nell’ospedale del centro Altomolisano, dove è stata trasportata con il mezzo speciale dei carabinieri. Sottoposti a specifiche terapie per la disintossicazione, i cinque non sarebbero in pericolo di vita, ma restano in prognosi riservata.