Veronica "sfila" a Berlusconi 100mila euro al giorno. E tra dossier incrociati finì la favola del secolo

Veronica Lario con l'ex marito Silvio Berlusconi
Veronica Lario con l’ex marito Silvio Berlusconi

Centomila euro al giorno, 4.166 euro l’ora, 70 al minuto. Il tempo di un respiro fa un euro, se poi fa l’amore e raggiunge l’orgasmo? Non parliamone…;-). Un fiume di denaro. 36 milioni di euro l’anno. Se poi dividi 100mila bigliettoni al giorno al netto delle ore in letargo notturno le cifre raddoppiano. Anche se, da quello che raccontano, la “miciona” è dedita alle ore piccole…Che separazione, però!

Grande, Veronica Lario, ex di Silvio Berlusconi, il quasi ottantenne da Arcore che è giunto ad un accordo con la sua ex biondona che secondo alcuni dossier si filava gli “amici e i nemici” dell’ex leader del centrodestra. Silvio dovrà sborsare 3 milioni al mese per gli alimenti. La povera gente si chiederà: “Ma che diamine mangia, sta bella signora?”. Per guadagnare ciò che lei incassa in un giorno deve lavorare 10, 20 anni se non è precaria. Alla faccia, però. Pensate che un assegno medio di una normale separazione arriva a 450/500 euro. Si, ma al mese.

Il Patrimonio immobiliare resterà al vecchio magnate, a lei, la giovane e affascinante Veronica, solo la possibilità con quelle cifre di costruirselo un patrimonio tutto suo. Fin che campa (anche se l’accordo potrebbe mutare in sede di divorzio) in teoria può comprarsi un appartamento al giorno di medie dimensioni in una città del Sud. Basterebbero due anni per comprarsi una mega villa come quella di Macherio, rimasta all’ex marito.

La separazione tra Veronica e il magnate Silvio Berlusconi cominciò dopo le parole della signora che si lamentava per le frequentazioni del marito: “Non posso stare con un uomo che frequenta minorenni”, disse in una lettera a Repubblica in cui defini in una sola parola l’ambiente che circondava Silvio: “Ciarpame”. Da allora le stette in ammirevole silenzio. Non una parola con la stampa.

Lontano dalle telecamere e dai taccuini giornalistici. Massima riservatezza in una casa in Svizzera. Sotto traccia le minacce incrociate di dossier sulle presunte scappatelle di Veronica e di Silvio. A quei livelli tutto si può. Livelli inimmaginabili per la gente comune, dove spendere 50 mila euro in un giorno equivale a spendere 20 euro al supermarket per la spesa di tutti i giorni.

Lui che aveva un debole per le minorenni ha tradito le aspettative di fedeltà verso (il Paese, che l’aveva votato in massa) la sua signora di cui filtrava solo una presunta tendenza verso gli uomini barbuti. Barbuti e lagunari. Niente di male. Tra i due preferiamo Veronica. Bionda e Pasionaria; Coraggiosa perché è riuscita a dire basta. Una donna riservata, raffinata e anche attrezzata sul piano culturale. Avrà, come tutti, dei difetti, ma centomila volte meglio lei che i pedofili pseudo o presunti tali.

Condividi