Berlusconi ai servizi sociali già dal 9 maggio. Nessuna conseguenza per gli attacchi ai giudici.

centro per anziani sacra famiglia cesano bosconeSarà venerdì 9 maggio la prima giornata di Silvio Berlusconi ai servizi sociali. A confermarlo è stato il Direttore generale della Sacra Famiglia di Cesano Boscone, Paolo Pigni. ”Secondo quanto concordato nell’incontro di ieri – ha spiegato Pigni – tra Sacra Famiglia, Silvio Berlusconi, l’Uepe e Caritas, l’ex premier arriverà in fondazione il 9 maggio a partire dalle ore 9.45”.

In particolare Berlusconi farà volontariato nell’Rsa San Pietro, residenza sanitario-assistenziale dedicata all’accoglienza di persone affette da demenza, in particolare da malattia di Alzheimer, dove dal primo mattino si propongono
agli ospiti attività motorie, di lettura, scrittura e giochi.

Pigni ha poi voluto sottolineare come il leader di Forza Italia abbia “pienamente condiviso” i dettagli del progetto di assistenza che lo riguarda. ”Berlusconi – ha spiegato il direttore generale del Centro – non farà attività divertente o rilassante e non andrà in ufficio, ma entrerà in contatto con sofferenze e situazioni che potranno arricchirlo”. Pigni ha poi chiarito che “in Sacra Famiglia nè Silvio Berlusconi nè altri potranno fare campagna elettorale”.

“Su questo – ha aggiunto – saremo inflessibili, non sarà permessa alcuna attività di carattere politico e neppure dichiarazioni, comizi, banchetti o manifestazioni”.

Intanto sono state smentite le voci secondo cui le invettive di Berlusconi contro il pm lanciate in tv farebbero scattare la revoca e la conseguente pena ai domiciliari. “Al momento non se ne parla”, fanno sapere fonti vicino all’ex premier. E’ evidente che se Berlusconi insiste con gli attacchi ai magistrati si aprirebbero le porte di casa sua dove finirebbe di scontare i nove mesi di reclusione inflitti dalla sentenza Mediaset. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here