Sparatoria a Roma tra un vigilantes e tre persone. Arrestati

Traffico sulla Cassia bis - Sparatoria a Roma
Un posto di blocco sulla Cassia bis Roma

Sparatoria a Roma. Scene di far west stamane verso le 7 sulla Cassia bis Roma.

Apparentemente per motivi di traffico, ma probabilmente per qualche sguardo storto di troppo, un auto con a bordo tre stranieri del Pakistan e un’altra con a bordo una guardia giurata di 52 anni si sono fermate sulla strada dando vita a una sparatoria. Il traffico è stato bloccato per qualche ora.

Da una prima ricostruzione della polizia, la discussione seguita dalla sparatoria pare sia nata per una lite sulla viabilità. Il traffico a quell’ora non è particolarmente intenso sulla Cassia bis verso Roma. Il vigilantes, armato, sarebbe sceso dall’auto, ma da quanto appreso, sembra sia stato aggredito e picchiato.

A questo punto avrebbe messo le mani sulla fondina per impugnare l’arma d’ordinanza e esplodere alcuni colpi di pistola all’indirizzo dei cittadini del Bangladesh, due dei quali sono rimasti feriti.

All’arrivo degli agenti, uno degli stranieri sarebbe stato trovato con la pistola in mano. Arma probabilmente sottratta al vigilantes. Il bilancio è di tre feriti, il vigilantes italiano se la cava con qualche contusione mentre i due stranieri con ferite d’arma da fuoco sono ricoverati stati stati trasportati dal 118 in ospedale.

Uno si trova al Sant’Andrea l’altro un po’ più grave, con l’eliambulanza al policlinico Gemelli. Tutti è quattro sono stati posti in stato di fermo dall’autorità giudiziaria. I due pachistani feriti in ospedale sono piantonati da agenti delle Forze dell’Ordine.