Lucca, è giallo sulla "strana" morte di Nicola Barsotti

Le mura di Lucca dove è stato trovato con la gola tagliata Nicola Barsotti
Le mura di Lucca dove è stato trovato con la gola tagliata Nicola Barsotti (Ansa)

Strana morte di un uomo a Lucca. Nicola Barsotti, 26 anni, di San Vito è morto la notte scorsa nei pressi delle Mura di Lucca in circostanze misteriose. L’uomo, ritrovato sotto gli spalti della cerchia urbana, aveva una profonda ferita alla gola e in altre parti del corpo.

La polizia non esclude possa trattarsi di suicidio anche se, da quanto appreso, un secondo uomo è stato visto allontanarsi repentino dal luogo dell’accaduto. Poco prima, Nicola Barsotti, si sarebbe presentato in Questura con un coltello in mano. Poi sarebbe andato via.

Una pattuglia avrebbe intercettato Nicola Barsotti mentre correva verso le mura infliggendosi ferite sul corpo. In quel momento un agente lo avrebbe raggiunto provando a salvarlo bloccando le emorragie. Sembrerebbe un suicidio. Uno “strano” suicidio “itinerante”. Perché negli stessi istanti al pronto soccorso dell’ospedale di Lucca si è presentato un altro uomo che presentava ferite da arma da taglio e gli inquirenti stanno cercando di capire se le due cose siano collegate o meno.

Sul posto sono subito intervenuti le Forze dell’Ordine e gli uomini del 118 che non hanno però potuto far altro che constatare il decesso di Nicola Barsotti. Si indaga sulle cause che avrebbero spinto il giovane al possibile suicidio.