Roma, auto pirata non si ferma all’alt e travolge scooter. 2 morti

Un’altra strage causata da un auto pirata a Roma. Un’automobile inseguita dalla Polizia stradale si è ribaltata ed è finita su uno scooter: il bilancio è due i morti.

E’ successo la scorsa notte a Roma sulla via Cassia. Secondo quanto si è appreso il motociclista, un cittadino libanese di 45 anni, è deceduto sul colpo, mentre uno dei due giovani a bordo della macchina che si è capottata è morto durante il trasporto in ospedale. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, polizia municipale e 118.

Solo nel maggio scorso, Roma è stata teatro di un’altra tragedia a causa di  Lancia Lybra che non si era fermata all’alt a un posto di blocco. Era accaduto a Primavalle quando l’auto guidata da un minorenne rom, fuggendo allo stop della polizia è piombata a folle velocità su una fermata dell’autobus falciando nove persone: un morto e nove feriti.

Condividi

Rispondi