Milano, arrestato per tangenti il vice di Roberto Maroni, Mario Mantovani

Tangenti, arrestato il vicepresidente della Giunta Maroni in Lombardia Mario Mantovani
Mario Mantovani

Il vicepresidente della Giunta regionale lombarda ed ex assessore alla Sanità Mario Mantovani, 65 anni (Forza Italia) è stato arrestato con le accuse di concussione, corruzione aggravata e turbativa d’asta, abuso d’ufficio nell’ambito di un’indagine della Procura di Milano sugli appalti nella sanità.

Assieme a lui sono finiti in manette il suo collaboratore Giacomo Di Capua e un ingegnere del provveditorato alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria, Angelo Bianchi.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dal gip Stefania Pepe, su richiesta del procuratore aggiunto Giulia Perrotti e del pm Giovanni Polizi nell’ambito dell’operazione “Entourage”.

Le accuse per Mantovani, Di Capua e Bianchi sono di corruzione aggravata, concussione e turbata libertà degli incanti. Oltre a loro ci sono altri 12 indagati che, stando a quanto si legge in una nota firmata dal procuratore Edmondo Bruti Liberati, “hanno concorso a vario titolo nei reati”. Tra gli indagati, risulta l’assessore regionale al Bilancio, Massimo Garavaglia, braccio destro del governatore Roberto Maroni.

La Guardia di Finanza, che ha prelevato Mario Mantovani ad Arconate, ha effettuato perquisizioni e sequestri di documenti, “in relazione anche ad ulteriori ipotesi di reato”, abuso d’ufficio e turbativa d’asta, ipotizzate a carico di Mantovani in concorso con altri.

Le attività dei finanzieri sono state svolte nelle province di Milano, Pavia, Varese, Vercelli e Rimini, negli uffici degli indagati nella sede della Regione Lombardia e in 9 abitazioni e 17 enti e società. I fatti sarebbero stati commessi fra il 6 giugno 2012 e il 30 giugno 2014.

Proprio questa mattina Mantovani doveva intervenire all’apertura della “Giornata della Trasparenza”, manifestazione organizzata dalla Regione Lombardia.

Imprenditore e costruttore nel settore sanità, Mario Mantovani è stato sottosegretario ai trasporti del IV governo Berlusconi, senatore della Repubblica e sindaco di Arconate, piccolo comune del Milanese dove il politico è nato nel 1950. Nel 2013, quando alle regionali vinse Roberto Maroni, Mantovani viene eletto consigliere e successivamente è stato nominato Vice Presidente della Regione Lombardia e assessore alla Salute, carica che lasciò qualche mese fa.