Napoli, ucciso un pregiudicato di 24 anni

Agguato a Napoli - ucciso Domenico AportaProsegue la guerra di camorra a Napoli e hinterland. Un giovane, Domenico Aporta, di 24 anni, con precedenti penali e ritenuto vicino al clan di camorra “Vinella Grassi” – è stato ucciso con almeno un colpo di arma da fuoco alla testa la scorsa notte a San Pietro a Patierno, alla periferia di Napoli. Il fratello Mariano, di 21 anni, incensurato, è stato ferito. Indaga la Polizia di Stato.

Domenico Aporta – si apprende dalla Questura di Napoli – aveva precedenti per rapina e stupefacenti, abitava in via Cupa Santa Cesarea e – secondo gli investigatori – risultava legato al clan di camorra Vinella Grassi. Nell’agguato, il fratello Mariano è rimasto ferito ad un braccio.

Il fatto è avvenuto in via Monte Faito, all’altezza del lotto 19.  Quello della scorsa notte è il secondo omicidio compiuto in un mese nel quartiere di San Pietro a Patierno.

Lo scorso 19 settembre, in un agguato, era stato ucciso Andrea Saraiello, 26 anni, incensurato, che aveva pubblicato su Facebook una propria foto con una pistola dorata rivolta verso la testa.