Attacco Isis a Parigi, lo sdegno dei leader del mondo

Attacco Isis a Parigi, lo sdegno dei leader del mondo
Barack Obama

Mentre Parigi ha subito uno degli attacchi terroristici più gravi dopo l’11 settembre negli Usa i leader del mondo intero seguono con apprensione quanto sta accadendo. Dall’Italia agli Stati uniti alla Russia, tutti si stringono attorno alla Francia e alla città di Parigi.

Il Capo dello Stato Sergio Mattarella esprime “apprensione e forte dolore”. L’orrore che sta sconvolgendo la capitale francese e tutto il Paese lascia esterrefatti e sgomenti – scrive il Capo dello Stato – in un messaggio a Francois Hollande. “Seguo con apprensione e forte dolore gli sviluppi dei barbari attacchi terroristici ancora in corso a Parigi”, dice ancora Mattarella.

“L’Italia piange le vittime di Parigi e si unisce al dolore dei fratelli francesi. L’Europa colpita al cuore saprà reagire alla barbarie”. Così il premier italiano Matteo Renzi che sin dai primi momenti segue da Palazzo Chigi l’evoluzione della situazione.

Il ministro dell’interno Angelino Alfano ha convocato per domani, alle 9.30, al Viminale il Comitato Nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica dopo gli attentati di Parigi. In via eccezionale sarà presieduto dal premier Matteo Renzi. Il premier, in contatto con le cancellerie dei paesi alleati ha espresso il proprio sgomento di fronte alle notizie francesi e la “solidarietà totale” al presidente Francoise Hollande e al popolo francese.

“Questo dramma non riguarda solo Parigi, non riguarda solo la Francia ma tutta l’Europa e tutti coloro che credono nella libertà nei diritti e nella dignità umana”. Lo dice all’Ansa il presidente del Senato Pietro Grasso, in visita ufficiale a Belgrado. “Vicini alla Francia, al dramma delle famiglie delle vittime, uniti contro il terrore #avecParis”: così, in un tweet, il ministro degli esteri Paolo Gentiloni.

Per il presidente degli Stati Uniti Barack Obama la parola d’ordine è “i valori di liberté, egalité e fraternité non sono solo condivisi dal popolo francese, ma anche da noi”. Gli ha fatto eco Hillary Clinton: “Le notizie che giungono da Parigi sono strazianti. Prego per la città e le famiglie delle vittime”.

“I miei pensieri e le mie preghiere sono con tutti coloro che questa sera sono a Parigi”, ha scritto in un tweet l’ex presidente Usa Bill Clinton. “Seguo scioccato gli attacchi di Parigi. La mia piena solidarietà e simpatia al popolo e alle autorità francesi”. Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk.

“Sono scioccato dagli eventi di Parigi. I nostri pensieri e preghiere sono con il popolo francese. Faremo tutto ciò che possiamo per aiutare”. Così il premier britannico David Cameron su Twitter.

“Sono profondamente scioccata dalle notizie e dalle immagini che arrivano da Parigi. In queste ore, i miei pensieri vanno alle vittime di questi attacchi evidentemente terroristici, ai loro cari e a tutti gli abitanti di Parigi”. Lo ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel, in una nota ripresa dai media francesi.

Il presidente russo Vladimir Putin ha espresso le sue “profonde condoglianze” a Francois Hollande e a “tutto il popolo francese” in seguito ai “terribili” attacchi terroristici a Parigi.

“Terribili notizie ci arrivano da #Parigi. Il nostro pensiero alle famiglie delle vittime, il nostro sostegno alle autorità”. Lo scrive in un tweet il presidente del parlamento europeo Martin Schulz. “Sono atterrito e sconvolto nel vedere che la Francia è in questo stesso momento colpita dal terrorismo più odioso”. Così il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker. “La mia solidarietà alla Francia e ai francesi”, ha aggiunto, “ho fiducia nel popolo e nelle autorità francesi per superare insieme questa prova”.

Condividi