Omicidio Varani, scambio di accuse Manuel Foffo e Marco Prato

Marco Prato
Marco Prato

Scambio di accuse tra i due arrestati per l’omicidio di Luca Varani, avvenuto nel quartiere Collatino a Roma, durante l’interrogatorio di garanzia che si è svolto nel pomeriggio nel carcere di Regina Coeli.

“Manuel (Foffo) ha detto anche oggi che è stato Marco Prato a dare il colpo finale a Luca Varani. Lo ha ribadito oggi con dovizia di particolari”. Lo ha detto l’avvocato Michele Andreano, difensore di Manuel Foffo in merito all’interrogatorio di garanzia.

“Foffo ha confermato al Gip – ha proseguito il penalista – che ad usare il coltello è stato Prato”. Ma l’avvocato Pasquale Bartolo, difensore di Marco Prato ha sostenuto che il suo assistito ha rigettato la ricostruzione fatta da Foffo davanti al gip: “Non è stato Marco Prato ad infliggere il colpo finale, la coltellata al cuore a Luca Varani.

Abbiamo reso l’interrogatorio e chiarito quale è stato il ruolo di Marco Prato nella vicenda che è – ha aggiunto l’avvocato – del tutto diverso da quello che ci è stato attribuito fino ad ora”.

Messi alle strette, dopo il brutale omicidio, i due reo confessi si scaricano a vicenda le responsabilità sulla morte del povero Luca Varani. Un giovane di appena 23 anni ucciso solo per il piacere di vedere “che effetto fa la morte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here