Bologna, fa avere rapporti sessuali a figlia disabile. 2 misure

Bologna, faceva avere rapporti sessuali a figlia disabile. 2 misureBUDRIO (BOLOGNA) – Un pensionato di 64 anni, avrebbe concesso la figlia disabile a un suo amico pensionato per farle avere rapporti sessuali dietro pagamento di somme di denaro. La triste storia a Budrio, nel Bolognese.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Bologna, a conclusione di articolata attività investigativa, hanno dato esecuzione ad ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Bologna, Alberto Ziroldi, nei confronti di un 68ennne e del padre della donna, ritenuti presunti responsabili di violenza sessuale con abuso delle condizioni di inferiorità fisica e psichica, in danno di una donna 40enne, disabile, affetta da grave insufficienza mentale.

Al pensionato 68enne sono stati disposti gli arresti domiciliari mentre al 64enne è stato vietato di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla figlia.

L’inchiesta trae origine da una segnalazione pervenuta alla Procura della Repubblica del capoluogo felsineo inviata dal Servizio Sanitario della Asl bolognese, che aveva in cura la donna, nell’ottobre 2015 dopo che un’assistente sociale riferiva della possibilità di presunti abusi sessuali nei confronti della stessa.

L’attività di indagine, coordinata dal magistrato Roberto Ceroni, svolta anche con l’ausilio di attività tecniche, ha fatto emergere che il 68enne avrebbe avuto più volte rapporti sessuali con la donna, con cadenza settimanale, all’interno di un casolare in disuso, con il consenso, accertano gli inquirenti, del 64enne, padre della vittima disabile, il quale “consegnava” la figlia anche dietro compensi in denaro per far consumare i rapporti sessuali. Nei confronti di costui è stato disposto il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla figlia, e divieto di comunicare con quest’ultima. Una brutta storia di abusi che se fosse confermata nei vari gradi di giudizio, sarebbe da brividi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here