Britz anti prostituzione ad Alghero. Arresti. NOMI/DETTAGLI

prostituzione algheroALGHERO (SASSARI) Dalle prime luci dell’alba è scattata un’operazione di servizio della Compagnia Carabinieri di Alghero con l’esecuzione di misure cautelari in carcere e agli arresti domiciliari nei confronti di un gruppo criminale dedito allo sfruttamento della prostituzione.

L’indagine è coordinata dalla procura della Repubblica di Sassari, e ha interessato le province di Sassari e Cagliari, dove Carabinieri della Compagnia di Alghero (Sassari) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di 5 misure cautelari, 2 in carcere e 3 arresti domiciliari, a seguito di indagini coordinate della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sassari nell’ambito di investigazioni nei confronti di 11 soggetti, italiani e dell’est Europa, indagati a vario titolo di associazione a delinquere, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.

Il provvedimento, spiega la procura, si inquadra in un’articolata attività di indagine condotta dalla Stazione Carabinieri di Alghero che in pochi mesi, con l’ausilio di metodologie tradizionali e attività tecnica, ha consentito di scoprire un’organizzazione criminale finalizzata al reclutamento dall’Italia e dall’estero di giovani nonché al favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

L’organizzazione si occupava dalla locazione degli immobili, al reclutamento delle ragazze, dei ragazzi e dei transgender, ai vari spostamenti, all’alloggiamento, alla fornitura di biancheria e materiale da sexy shop per l’attività di meretricio, alla gestione delle inserzioni anche con un servizio di “centralino” per lo smistamento e la gestione delle chiamate.

In alcune occasioni alle prostitute veniva inoltre fornita della sostanza stupefacente del tipo marijuana.
Un giro d’affari di migliaia di euro. L’Autorità giudiziaria ha disposto il sequestro delle 5 case d’appuntamento in Alghero e Sassari utilizzate dall’organizzazione per l’attività di meretricio, frequentate da numerosi clienti alla ricerca di ogni tipo di prestazione sessuale a pagamento.

Gli arrestati sono:

Ildiko Edina MESZAROS, ungherese 29 enne residente a Sassari con precedenti di polizia (in carcere);
Ugo POGGI,53 enne di Sassari, disoccupato, pregiudicato (carcere);
Alessandra DERIU, 32 enne di Decimomannu (Cagliari), disoccupata (arresti domiciliari);
Deborah ONEDDU, 22 enne di Porto Torres, con precedenti di polizia;
Marco Costantino Francesco CARBONI, 29 enne di Sassari, con precedenti di polizia.