Il cadavere a Bologna è del postino Massimo Bolognini. “Omicidio colposo”

Un cadavere per strada a Bologna. postino Massimo Bolognini
Panoramica di Giglio a Bologna dove è stato rinvenuto il cadavere dell’uomo (Street view)

BOLOGNA – Il cadavere di un uomo di 56 anni, Massimo Bolognini, è stato trovato in strada nella periferia ovest di Bologna. Sul posto, via del Giglio, la Polizia, il medico legale e il Pm di turno Gabriella Tavano. L’uomo aveva una una ferita alla testa.

Massimo Bolognini, lavorava come postino all’ufficio postale di via Amatore Sciesa ed era delegato Rsu di Cub Poste. L’uomo era residente in un comune della provincia, a Casteldebole. Verso le 6.30 il corpo, riverso in terra, è stato visto da una donna che si è affacciata ad una finestra.

Pare che avesse il capo coperto da alcuni indumenti. E’ giallo. La procura bolognese ha aperto un fascicolo contro ignoti con l’ipotesi di omicidio colposo; questo per svolgere gli accertamenti tecnici di rito.

Sono in corso indagini della Polizia per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Gli inquirenti vogliono capire se si tratti di omicidio o di morte accidentale. Al momento, infatti, non è chiaro se Massimo Bolognini sia morto per una caduta accidentale o per altro. Si attende l’esito dell’autopsia.

Condividi