Basiglio (Milano), tentò di uccidere la sorella. Arrestato 40enne

Basiglio (Milano), tentò di uccidere la sorella. Arrestato 40enne BASIGLIO (MILANO) – Aveva detto ai soccorritori di aver tentato il suicidio lanciandosi dalla finestra, ma le indagini svolte dai Carabinieri a seguito del gesto hanno portato a un’altra verità o presunta tale.

E cioè che il 2 marzo scorso, una donna filippina di 51 anni non aveva tentato il suicidio a Basiglio, nel Milanese, ma sarebbe stato il fratello a tentare di ucciderla buttandola dalla finestra di casa.

I Carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso (Milano) hanno dato esecuzione ad una misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Milano nei confronti del fratello filippino 40enne della donna, ritenuto responsabile del tentato omicidio della sorella. Non è chiaro il movente del gesto.

La donna aveva detto ai soccorritori che voleva farla finita, ma i militari accorsi sul posto, da subito si sono insospettiti e hanno avviato indagini che hanno fatto emergere le responsabilità del fratello. Un fatto che si colloca in un quadro più ampio di gravi maltrattamenti in famiglia.

La vittima – spiegano gli inquirenti – era stata rinvenuta a terra nel cortile condominiale da alcuni vicini che chiamarono subito i soccorsi. Inizialmente si era ipotizzato un gesto anti-conservativo, ma la puntuale ricostruzione dei fatti da parte dei militari della di Abbiategrasso ha permesso di accertare che la donna subiva da tempo vessazioni e violenze da parte del fratello minore, dedito al consumo di alcool e di stupefacenti, in particolare lo shaboo, e che la vittima era stata defenestrata, dopo essere stata ripetutamente picchiata.

La donna aveva tentato di coprire le responsabilità del fratello, dichiarando ai soccorritori di essersi lasciata cadere nel vuoto volontariamente. Solo quando si è trovata al sicuro, ha raccontato ai Carabinieri la verità.
Per le fratture e le lesioni riportate, è tuttora ricoverata presso un ospedale della zona in condizioni graduale miglioramento.

Condividi

Rispondi