Caserta, omicidio Marco Mongillo. Ritrovata l’arma. E’ caccia all’omicida

La vittima, Marco Mongillo (Fb)
La vittima, Marco Mongillo (Fb)

Giallo a Caserta dove un ragazzo di appena 20 anni,  Marco Mongillo, è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa.

L’omicidio è avvenuto nel pomeriggio in un’abitazione in via Cappuccini 29, presso il rione Santa Rosalia, in centro città. A scoprire il cadavere, i Carabinieri della Compagnia di Caserta che sono intervenuti dopo una segnalazione al 112.

Da quanto riferiscono alcuni media locali sembrerebbe che Marco Mongillo, di professione pizzaiolo, fosse in compagnia di alcune persone che sarebbero state rintracciate e condotte in caserma per essere ascoltate.

Indagini serrate dei carabinieri sono in corso per accertare la dinamica dei fatti e risalire all’autore dell’omicidio. Intanto, nel corso dei primi immediati accertamenti i militari hanno rinvenuto l’arma del delitto nei pressi della rampa di scivolo dei garage della palazzina in cui si è consumato l’efferato crimine. La pistola era col cane armato e con il colpo in canna.

Condividi

Rispondi