Usura e riciclaggio, arresti nel clan di Grande Aracri. Dentro il legale

La Dia arresta uomini clan Grande Aracri
Uomini della Dia

Gli investigatori del Centro Operativo di Roma della Direzione Investigativa Antimafia (Dia) hanno eseguito numerosi provvedimenti di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari nei confronti dei presunti componenti di una organizzazione che avrebbe praticato usura e riciclaggio nel territorio romano.

Effettuate numerose perquisizioni. Tra le vittime, oltre a commercianti e gente comune, ci sarebbero anche esponenti politici. Per gli investigatori, a capo dell’organizzazione c’era l’avvocato Benedetto Giovanni Stranieri, ex maresciallo dei carabinieri e oggi legale del presunto boss di ‘ndragheta, originario di Cutro, Nicolino Grande Aracri, già arrestato nel gennaio 2015 nell’ambito dell’inchiesta “Aemilia”.

Condividi