Latiano (Brindisi), lite per soldi degenera e il padre uccide il figlio

omicidio a Latiano, Antonio Di Cataldo ucciso dal padre Cosimo
Latiano (Brindisi)

Un uomo di 33 anni, Antonio Di Cataldo, è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa dal padre Cosimo Di Cataldo, che si è poi costituito. E’ accaduto nella tarda serata di ieri a Latiano, in provincia di Brindisi.

Secondo quanto si è appreso, la vittima si sarebbe recato a casa del genitore per chiedere del denaro. Ne è seguita una accesa discussione, al termine della quale sono partiti colpi di revolver, alcuni dei quali lo ha centrato alla testa.

Il fatto di sangue si è verificato in un’abitazione che si trova nei pressi del campo sportivo. Sul posto si sono recati i carabinieri, la polizia e il medico legale Antonio Carusi.

Antonio Di Cataldo, da quanto trapela, non era la prima volta che andava dal padre per chiedere soldi. L’ennesima richiesta, e il padre non ce l’ha fatta più aprendo il fuoco con alcuni colpi di pistola. Il 33enne è morto pressoché sul colpo. Il delitto è avvenuto in presenza della madre della vittima e moglie del presunto omicida.

Condividi