Montesarchio (Benevento), uccide il figlio disabile e tenta il suicidio

Montesarchio (Benevento), uccide il figlio disabile e tenta il suicidio
Via Lavinia a Montesarchio

Dramma a Montesarchio, in provincia di Benevento, dove un ex segretario comunale 72enne in pensione, Luigi Piacquadio, ha ucciso a coltellate il figlio disabile e poi ha tentato il suicidio. La vittima è Domenico Piacquadio, di 38 anni.

L’omicidio è avvenuto nella casa della famiglia, in via Lavinia, a Montesarchio. Dopo aver ucciso il figlio con diverse coltellate, il presunto omicida ha tentato di suicidarsi gettandosi dal balcone di casa, ma è stato fermato in tempo grazie all’intervento dei carabinieri.

Luigi Piacquadio è ora in stato di fermo nella caserma dei carabinieri di Montesarchio. Oscure, al momento, le motivazioni che hanno spinto il padre a uccidere il figlio. Il dramma ha scosso tutta la comunità di Montesarchio dove l’uomo per le sue funzioni svolte in comune era molto conosciuto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here