Operazioni antidroga a Roma: 9 arresti e sequestri di cocaina

Operazioni antidroga a Roma: 9 arresti e sequestri di cocaina
Polizia di Stato Roma (Archivio)

ROMA – E’ di 9 arresti e svariati quantitativi di droga sequestrati, il bilancio delle operazioni antidroga effettuate della dalla Polizia di Stato nella Capitale.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio organizzati dal commissariato “Spinaceto”, gli investigatori hanno interrotto un’attività di spaccio di hashish condotta da un soggetto di nazionalità romena, M.I.P. di 28 anni trovato in possesso di 18 dosi di hashish, pronte per lo smercio. Inoltre, hanno tratto in arresto un cittadino romano E.G., di 67 anni trovato in possesso di 60 gr. di marijuana.

Ad individuare ed arrestare un cittadino di origini albanesi, T.A. di 45 anni, sono stati gli agenti del reparto volanti; in via Marco Valerio Corvo al Tuscolano, dove l’uomo abitava, i poliziotti avevano notato un “giro” di acquirenti. Proprio, intervenendo durante una “vendita”, hanno rinvenuto nell’appartamento 22 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e banconote per una somma di 1.790 euro.

Ad Albano invece, i poliziotti sono stati “indirizzati” in un terreno agricolo di proprietà di D.A.L di 28 anni, attualmente disoccupato, il quale all’interno di un capannone, aveva attrezzato una “serra” per la coltivazione di piante di marijuana. Arrestato.

Gli agenti del commissariato “San Basilio” hanno rinvenuto 100 grammi di cocaina, già suddivisa in involucri di cellophane, pronta per essere venduta, presso l’abitazione di M.A., di 31 anni romano, residente in via dell’Archeologia. Nascondeva la sostanza stupefacente nella stanza dei figli. L’uomo già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo della firma, è stato arrestato.

Bloccato, dagli agenti del reparto volanti, T.S. romano di 50 anni, in via Corinaldo, luogo conosciuto alle forze dell’ordine, per l’attività di spaccio di sostanza stupefacente di vario tipo. Durante la perquisizione personale del soggetto, sono state rinvenute, occultate nelle tasche dei pantaloni, 78 bustine contenenti sostanza polverosa di tipo “cocaina”, nonché la somma di 490 euro, provento dell’attività di spaccio.

Infine, due arresti da parte degli uomini del commissariato Casilino: M.F. romano di 46 anni, già noto per analoghi reati, è stato sorpreso mentre cedeva sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, attraverso l’inferriata della propria abitazione sita al piano terra, mentre O.V.O. , 37enne e A.A. 29, entrambi nigeriani, sono stati sorpresi nella propria abitazione con circa 130 grammi di marijuana e tutto il necessario per la suddivisione e la vendita “al dettaglio” dello stupefacente.

Condividi