Donna morta a Milano, fermata per omicidio la figlia Silvia Pasotto

Silvia Pasotto e Natalina Carnelli omicidio via Vigna
Da sinistra Silvia Pasotto (presunta omicida) e la madre Natalina Carnelli, la vittima (Fb)

(ANSA) – MILANO, 26 SET – E’ stata fermata con l’accusa di omicidio volontario Silvia Pasotto, 61 anni, medico all’Ast di Milano, trovata ieri mattina in stato di incoscienza in un appartamento di via Grigna, nel capoluogo lombardo, dove è stata rinvenuta morta la madre, Natalina Carnelli, 82 anni, disabile.

I carabinieri, coordinati dai pm Alberto Nobili e Giovanna Cavalleri, devono verificare se sia trattato di omicidio-suicidio, come pare dai primi elementi (sono state trovate anche alcune lettere scritte da Pasotto).

Il fermo è stato disposto per la donna nell’ospedale Sacco dove è ricoverata da ieri per overdose di psicofarmaci e dove è stata interrogata dagli inquirenti. Sul corpo della madre non c’erano segni di violenza e l’autopsia potrà chiarire le cause della morte.

Se dovesse emergere che anche l’anziana ha ingerito psicofarmaci, bisognerà capire se fosse in grado di decidere autonomamente di suicidarsi. Gli inquirenti chiederanno al gip la convalida del fermo e la misura cautelare per Pasotto.

Condividi