Pestato dopo aver chiesto di non fumare, arrestato terzo aggressore

Pestato dopo aver chiesto di non fumare, arrestato terzo aggressoreChiese la gentilezza di non fumare in metro in quanto la legge lo vieta. Ma era stato pestato a sangue. Il fatto era successo a Roma lo scorso 18 settembre, nella metropolitana di Piazza Bologna.

La Polizia aveva già individuato due dei tre aggressori assicurandoli alla giustizia. Dopo serrate indagini è stato arrestato il terzo uomo. Si tratta di Gennaro Riccitiello, fratello 22enne di Luigi, già finito in carcere insieme con Antonino Seneca per tentato omicidio.

Ad essere preso di mira dai tre, tutti di Caserta, era stato Maurizio Di Francescoantonio. Anche la madre di quest’ultimo riportò lievi ferite.

Gennaro Riccitiello, è stato prelevato nella sua abitazione dagli uomini del commissariato Viminale che lo ha condotto nel carcere di Poggio Reale. Il ragazzo è stato identificato grazie ai filmati del sistema a circuito chiuso della stazione della metro romana dove avvenne il brutale pestaggio.

Condividi