Chiari (Brescia), ragazza “stuprata” in un parco. Arrestati 3 profughi

Il parco di Chiari dove sarebbe avvenuto lo stupro della ragazza
Il parco pubblico di Chiari (Street view)

Una ragazza di 22 anni è stata stuprata lunedì sera a Chiari, nel Bresciano. Per la violenza, avvenuta in gruppo, sono stati arrestati tre profughi pakistani richiedenti asilo politico.

Dopo il racconto della vittima, che li ha denunciati, i migranti, di età compresa tra i 23 e i 26 anni, sono stati rintracciati e fermati con l’accusa di violenza sessuale.

Il fermo, emesso dal gip, è stato richiesto dal pubblico ministero Ambrogio Cassiani, ed è stato eseguito dai Carabinieri di Chiari. I presunti autori dello stupro risiedono in loco in case fornite loro dall’amministrazione comunale.

Lo stupro, secondo il racconto della giovane, sarebbe avvenuto nel parco pubblico di Chiari. Non è chiaro se la ragazza avrebbe subito le violenze dopo aver rifiutato ipotetiche avance dei tre giovani oppure se all’improvviso sia stata prima aggredita e poi violentata.

Condividi

Rispondi