Rapinò e investì una commerciante sulla Cassia a Roma. Preso

Polizia a Roma arresta autore della rapina a commercianteE’ stato arrestato dalla Polizia l’uomo che verso la fine di settembre rapinò e investì una commerciante a Roma. Il presunto rapinatore è accusato di rapina e lesioni aggravate.

La titolare di un negozio sulla Cassia era uscita dall’attività commerciale, giusto il tempo di fumare una sigaretta, quando all’improvviso si è accorta di una persona che, entrata all’interno, stava rovistando nella sua borsa. Vistosi scoperto, il malvivente è uscito in tutta fretta dirigendosi sul retro dello stabile, dove era parcheggiato il suo scooter.

La donna ha tentato di fermarlo mettendosi davanti al motociclo ma il ladro, pur di fuggire, non ha esitato ad accelerare facendola finire contro un’auto parcheggiata. La vittima, però, benchè dolorante per le contusioni riportate, ha afferrato il ladro per un braccio impedendogli la fuga, tanto che alla fine il malfattore, per farla desistere, si è visto costretto a consegnarle una pochette di cui si era appena impossessato.

La derubata, rientrata malconcia nel negozio, ha constatato però la mancanza di una seconda pochette, contenente la somma di 6.000 euro, che il ladro era riuscito a portarsi via. Sul posto è subito giunta una pattuglia del Commissariato Flaminio che, dopo aver soccorso la donna, refertata dai sanitari con 15 giorni di prognosi, ha iniziato le indagini per risalire al rapinatore.

Sulla base degli elementi acquisiti, gli investigatori sono riusciti ad rintracciare il presunto responsabile identificandolo per D.A., romano di 46 anni, riconosciuto dalla vittima nel corso di una individuazione fotografica. L’uomo, nel frattempo, si era però reso irreperibile.

Sono pertanto iniziati i servizi di appostamento fin quando, nella giornata di ieri, gli agenti di Flaminio, in collaborazione con i colleghi del Casilino, hanno arrestato l’uomo, notificandogli una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma per rispondere di rapina e lesioni aggravate.