Torino, uccide la moglie e poi si impicca. Tragedia per troppi debiti

corso Orbassano a Torino dov'è avvenuto l'omicidio suicidio
Corso Orbassano a Torino dov’è avvenuto l’omicidio suicidio

Omicidio suicidio alla periferia di Torino. Un uomo di 69 anni, Francesco Tonda, ha ucciso a martellate la moglie Natalina Montanaro, di 72 anni e poi si è suicidato impiccandosi. E’ successo all’alba in corso Orbassano 376, nel capoluogo piemontese.

A dare l’allarme alla polizia, intervenuta sul posto, il figlio, a cui il padre avrebbe mandato alcuni sms prima di togliersi la vita in cantina. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori della Squadra mobile, a causare la tragedia sarebbero stati motivi economici.

A spiegarlo in un biglietto è stato lo stesso Francesco Tonda, che non avrebbe più retto il peso dei debiti – di cui la moglie 72enne era per altro all’oscuro – e ha quindi deciso di farla finita.

A permettere ai poliziotti di ritrovare il cadavere dell’uomo è stato, secondo quanto appreso, lo stesso biglietto ritrovato in casa. La coppia ha anche una figlia che come il fratello vive da tempo per conto suo.