Olivetti bis, 18 indagati per le morti d’amianto a Ivrea

Stabilimento Olivetti a Ivrea
Stabilimento Olivetti a Ivrea

IVREA (TORINO) – La procura di Ivrea ha presentato al tribunale la proroga del termine delle indagini preliminari per l’inchiesta Olivetti bis. Diciotto le persone indagate per quindici casi di mesotelioma pleurico negli stabilimenti del gruppo Olivetti. Undici casi hanno portato al decesso di ex operai o impiegati.

Tra i diciotto indagati, molti dei quali già condannati in primo grado, a luglio, nel primo processo sulle morti d’amianto, figurano nuovamente Carlo e Franco De Benedetti, l’ex ministro Corrado Passera e Roberto Colaninno, assolto in primo grado per il solo caso di lesioni per il quale era imputato. Tra i nomi nuovi quello dell’ex deputato Ds Giorgio Panattoni, 79 anni. Le accuse, a vario titolo, sono di omicidio colposo e lesioni colpose in concorso. Le indagini si chiuderanno ad aprile del prossimo anno. (Ansa)