3 chili e mezzo di cocaina solidificata nei giacconi, un arresto a Roma

cocaina-nei-giacconiCocaina solidificata in strati su di un supporto reticolare e occultata come imbottitura di 5 giacconi, è quanto hanno scoperto i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro e della Stazione di Roma Macao. In manette è finita una cittadina peruviana di 38 anni, domiciliata a Roma, disoccupata, che deve rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel corso di mirati controlli antidroga per individuare i canali di approvvigionamento delle piazze di spaccio del centro di Roma, i Carabinieri sono stati attirati dallo strano nervosismo mostrato dalla donna che mentre prendeva dalla borsa i propri documenti, non voleva far notare gli altri oggetti in essa custoditi. Messa alle strette dai militari è stata costretta a svuotare il contenuto della borsa per permettere ai militari di effettuare l’ispezione. Oltre agli oggetti di uso comune, i militari hanno rinvenuto un sacchetto trasparente, contenente cocaina purissima, in forma cristallizzata, del peso di circa 100 grammi.

Successivamente i Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno voluto vederci chiaro ed hanno deciso di perquisire l’abitazione della donna in zona La Rustica, dove hanno recuperato altri 500 g di cocaina all’interno di un sacchetto trasparente e nella stessa forma. L’attenzione si è poi spostata su alcuni giacconi, molto vecchi, compressi in un borsone.

Solo un controllo più approfondito ha permesso di scoprire che in ognuno dei 5 giacconi era stata occultata cocaina solidificata in strati su supporti reticolari e successivamente posizionata e cucita come fodera interna dei giacconi, per un totale di 3,5 chili. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato mentre la donna è stata condotta presso il carcere di Rebibbia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.