Bari, arrestato nigeriano di 21 anni per violenza sessuale

arresto carabinieriBARI – Un giovane nigeriano di 21 anni, con permesso di soggiorno scaduto, è stato arrestato in flagranza a Bari dai carabinieri, attorno alla mezzanotte di sabato, per violenza sessuale ai danni di una operaia di 30 anni. E’ successo in via Crisanzio, in una zona centrale e molto trafficata nel quartiere Libertà.

Il presunto aggressore era in sella alla sua bicicletta quando ha notato la donna che da sola stava rientrando a casa a piedi. Ha quindi abbandonato la bici per strada e ha afferrato la donna spingendola contro un muro, minacciandola, e aggredendola sessualmente.

Malgrado le minacce la donna è riuscita a gridare e a chiedere aiuto attirando l’attenzione di un automobilista di passaggio che è intervenuto contro il nigeriano permettendo così alla vittima di divincolarsi e rifugiarsi nella vettura del soccorritore.

Insieme hanno poi chiamato il 112 e, grazie alla descrizione dell’aggressore, i militari hanno in pochi minuti rintracciato poco distante il nigeriano arrestandolo. L’uomo è stato riconosciuto dalla donna.