Omicidio a Monza, strangola la compagna davanti ai due figli piccoli

carabinieri scientificaUn uomo di 56 anni, Vittorio Vincenzi, ha strangolato la compagna di 29, Elizabeth Huayta Quispe, al termine di una lite avvenuta la scorsa notte nella loro casa di via Mazzini, a Seveso (Monza). Secondo quanto emerso, la coppia, lui italiano e lei peruviana, da qualche tempo era in crisi e la donna voleva andare via di casa lasciandolo.

Da una ricostruzione dei carabinieri di Seregno (Monza), intervenuti sul posto su segnalazione dei vicini di casa, la lite culminata in tragedia è avvenuta in cucina, prima della mezzanotte, mentre i due bambini della coppia erano ancora svegli nell’appartamento. I carabinieri lo hanno arrestato per omicidio in flagranza di reato. Condotto in caserma, Vincenzi avrebbe confessato implorando perdono per il grave reato di cui si è macchiato.

L’uomo è un commerciante molto noto nell’area brianzola. Dopo il delitto, secondo quanto riporta monzatoday.it, l’uomo avrebbe tentato di nascondere il cadavere dietro un mobile ma proprio in quel momento sono giunti i militari che lo hanno ammanettato.

Lui passava quasi trent’anni alla vittima. Un rapporto turbolento, intriso di gelosia, per via di una possibile separazione. Già lo scorso anno i due stavano per lasciarsi ma poi l’uomo riusci a convincerla Elizabeth Huayta Quispe a restare. Oggi la fine davanti ai suoi bambini.