Omicidio dell’ingegnere Matarazzo, mandato di cattura per il fratello

Omicidio dell'ingegnere Matarazzo, mandato di cattura per il fratello
La vittima Vittorio Matarazzo

Il Gip su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli, ha emesso nei giorni scorsi un’ordinanza di arresto in carcere nei confronti di Luca Matarazzo, 36 anni, per l’omicidio premeditato e aggravato del fratello, Vittorio Matarazzo, 51 anni, l’ingegnere ucciso con decine di coltellate davanti la sua abitazione, a Napoli, lo scorso 28 novembre.

Luca Matarazzo si sarebbe reso irreperibile in concomitanza con le comparazioni sulle tracce del DNA, iniziate lo scorso 9 dicembre. La Polizia ha perquisito le abitazioni della famiglia in tutt’Italia, tra l’altro in Sardegna, Abruzzo e Lombardia.

Il cadavere dell’ingegnere Matarazzo, molto conosciuto e stimato, era stato trovato in strada sul viale Maria Cristina di Savoia. Da subito le indagini della squadra mobile sono gravitate attorno alla sfera privata dell’uomo. Sposato e padre di due bambini, Vittorio Matarazzo è stato affrontato sotto casa da una persona che gli ha reciso la carotide con un coltello. Decine i colpi inferti su tutto il corpo.