Duplice omicidio a Pontelangorino (Ferrara), uccisi marito e moglie

La casa a Pontelangorino dove sono stati uccisi i titolari del ristorante
La casa a Pontelangorino dove sono stati uccisi i titolari del ristorante

Una coppia di coniugi è stata trovata senza vita a Pontelangorino, centro di mille abitanti in provincia di Ferrara. Si tratta di Salvatore Vincelli, 59 anni, e Nunzia Di Gianni, 45 anni, titolari di un ristorante. Dai primi rilievi sembra trattarsi di duplice omicidio.

A scoprire i corpi senza vita è stato uno dei figli della coppia, un sedicenne. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Reparto operativo di Ferrara e di Comacchio. Dai primi accertamenti, sui corpi risulterebbero evidenti segni di violenza.

I loro corpi sono stati trovati in due punti diversi: lui in garage e lei in cucina, con sacchetti di plastica avvolti sulla testa. Le vittime sono i titolari del ristorante “La Greppia”, di San Giuseppe di Comacchio. La coppia ha due figli, tra cui appunto il 16enne che ha ritrovato i corpi dei genitori, e un altro più grande vive e studia cinema a Torino.

IL FIGLIO 16ENNE HA CONFESSATO. LEGGI IL PIANO DIABOLICO 

Nella casa di via Fronte Primo Tronco 100/A, sulla provinciale 62 di Pontelangorino, hanno effettuato i rilievi i carabinieri della Scientifica. Le indagini sono coordinate dal pm di turno, Giuseppe Tittaferrante.

Al momento sono aperte tutte le ipotesi, con la certezza che si tratterebbe di un duplice omicidio – e non di un omicidio-suicidio, ipotesi avanzata nei primi momenti e prima del sopralluogo – viste soprattutto le lesioni che i due avrebbero alla testa. E’ stata disposta l’autopsia sui corpi di Salvatore Vincelli e Nunzia Di Gianni. Dagli esiti si saprà con certezza la causa della morte.