Choc a Napoli, spara all’ex moglie. 26 anni fa uccise la prima consorte

luogo sparatoria Napoli Giuseppe Antonucci spara a exUn ex omicida, Giuseppe Antonucci, già condannato per l’omicidio della moglie avvenuto 26 anni fa, ha di nuovo sparato e ferito la ex nuova moglie. Il fatto incredibile è successo a Napoli, vicino al Tribunale, dove l’uomo ha sparato alla vecchia fiamma e al suo nuovo compagno.

Entrambi feriti, la coppia è stata trasportata in ospedale dai sanitari del 118: la donna sarebbe stata colpita alla testa mentre l’uomo all’emitorace. Le condizioni di salute di quest’ultimo sarebbero più gravi.

Lo sparatore, 54enne originario Casalnuovo, è stato bloccato dalla Polizia grazie all’intervento di un agente che lo ha chiamato telefonicamente e convinto ad arrendersi. Secondo quanto ricostruito, Antonucci avrebbe inseguito la coppia per un centinaio di metri, sparando, fino all’ingresso della stazione ferroviaria della Circumvesuviana. Il movente del tentato omicidio non è ancora chiaro.

Giuseppe Antonucci è recidivo in fatto di femminicidio. Il 25 gennaio del 1991, quindi quasi 26 anni fa, al culmine di una lite accoltellò e uccise la moglie Loredana Esposito. Per quell’omicidio, avvenuto nel Rione Luzzatti, Antonucci venne condannato a venti anni di carcere, il 2 febbraio del 1993. Giuseppe Antonucci allora ferì anche il cognato e la suocera.

Antonucci si era risposato con la vittima di oggi, ma poi dopo tempo si sono lasciati. Probabilmente la forte gelosia lo ha portato a ritentare il femminicidio.