Uccide la moglie e poi si spara. Dramma a Santa Maria Capua Vetere

Il punto rosso indica Via Galatina a Santa Maria Capua Vetere
Il punto rosso indica Via Galatina a Santa Maria Capua Vetere (Street view)

I corpi senza vita di due coniugi – Teresa Cotugno di 50 anni e Franco Sorbo di 48 – sono stati ritrovati dai carabinieri in un’abitazione di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), in via Galatina, alla periferia del grosso centro nel casertano. Il ritrovamento è stato fatto dai carabinieri attorno alle 4.30 dopo la segnalazione di un familiare.

I corpi erano nella stanza matrimoniale: la donna, ancora a letto, aveva un colpo di pistola alla testa, l’uomo, invece, ai piedi del letto, era riverso a terra anch’egli ucciso da un colpo d’arma da fuoco alla tempia. La pistola, una calibro 9×21 utilizzata per commettere il delitto, è stata trovata ai piedi dell’uomo. Non risultano denunce di stalking o maltrattamenti in famiglia.

Gli elementi raccolti nell’immediato fanno ritenere si tratti di omicidio-suicidio. I primi accertamenti hanno rivelato che Sorbo, ex guardia giurata, deteneva legalmente l’arma. Ignoto il movente.

Oscuro il movente. La tragedia forse al culmine di una lite. Sul posto la Scientifica per i rilievi del caso, il pm della procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e il comandante della locale Compagnia dell’Arma, Emanuele Macrì.