Terremoto, valanga si stacca da Gran Sasso e travolge hotel: dispersi

Vigili del fuoco all’opera in Abruzzo (Ansa/Corpo VF)

Una valanga di neve si è staccata dai monti del Gran Sasso e ha travolto in parte l’hotel Rigopiano. Dalle prime informazioni ci sarebbero tre dispersi.

E’ quanto riferiscono i soccorritori che stanno cercando di raggiungere con gli sci la struttura. La valanga di dimensioni importanti sarebbe venuta giù in un tratto boschivo e per questo particolarmente violenta e avrebbe investito auto, bestiame e parte dell’albergo. La causa è strettamente legata alle forti scosse di terremoto che hanno colpito l’area abruzzese e tutto il centro Italia, tra cui 4 di magnitudo superiore a 5.

Secondo quanto appreso dal Soccorso Alpino, alcune persone presenti nell’albergo sarebbero scese a valle per dare l’allarme contattando la polizia provinciale e parlando dei dispersi. Al di fuori dell’Hotel Rigopiano ci sarebbero due persone che avrebbero avuto contatti sia con il 118 che con i soccorritori.

Uno di questi avrebbe inviato un sms ad un soccorritore prima rassicurandolo sulle sue condizioni poi parlando di macerie parlando di macerie. I testimoni hanno parlato di una valanga di inaudita forza per la zona che si sarebbe staccata dalla montagna e avrebbe travolto parzialmente l’hotel Rigopiano.

I soccorsi sono rallentati da una bufera di neve. Anche il “gatto delle nevi” dei vigili del fuoco sta incontrando difficoltà e gli unici mezzi che stanno procedendo verso l’hotel sono le turbine dei pompieri. “A Rigopiano è in atto in queste ore una bufera di neve. In albergo c’erano 20 ospiti”, aveva scritto Di Marco su Facebook.

I soccorsi – come riferisce Roberto Cutraci, consigliere comunale di Farindola – sono partiti intorno alle 20 da Pescara e da Penne: in movimento ci sono gli uomini del soccorso alpino e dei carabinieri, partiti da Penne, quelli dei vigili del fuoco, partiti da Pescara. La distanza da percorrere, in una situazione resa molto difficile dalla neve, è di 45 km da Pescara a Farindola e di altri 9 km da Farindola fino alla frazione di Rigopiano. Non è quindi escluso che ci vogliano altre 2 o 3 ore perché i soccorsi arrivino sul posto.