Mafia, sequestrato patrimonio al “giostraio” di Gioia del Colle

carabinieri di notteI carabinieri del comando provinciale di Bari stanno eseguendo una misura di prevenzione patrimoniale di sequestro di beni, per un valore di circa 1,2 milioni di euro, nei confronti di Amilcare Monti Condesnitt, di 48 anni, di Gioia del Colle (Bari), noto come “il giostraio”, già condannato per traffico di sostanze stupefacenti, detenzione di armi da guerra, violazione delle norme sull’immigrazione e ricettazione.

Il provvedimento, innescato da accertamenti patrimoniali del Nucleo investigativo del Reparto operativo di Bari, è stato emesso dal Tribunale di Bari su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia.

Un’attività investigativa che proviene da indagini preliminari riguardanti il rinvenimento, tra aprile e maggio dello scorso anno, di tritolo che, secondo un collaboratore di giustizia, sarebbe dovuto servire a compiere un attentato, ordito dalla camorra, ai danni del Procuratore di Napoli, Giovanni Colangelo, episodio per il quale all’epoca Monti Condesnitt finì in carcere.