Assaltano market con fucili a pompa, arrestato uno della banda

Un momento della rapina a Catania. Nel riquadro Pietro Arezzi
Un momento della rapina a Catania. Nel riquadro Pietro Arezzi

Venerdì mattina, 17 febbraio su delega della Procura distrettuale della Repubblica di Catania, i Carabinieri della Stazione Piazza Verga hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip nei confronti del pregiudicato catanese Pietro Arezzi, di 32 anni, gravemente indiziato di aver commesso il 21 maggio del 2016, con l’aiuto di quattro complici, una rapina in danno di un supermercato della catena “Ipersimply” in via Saverio Fiducia a Catania.

La banda con una azione ben coordinata, con i volti coperti da passamontagna e fucile in pugno, fece rapidamente irruzione nel supermercato a pochi minuti dall’apertura al pubblico.

I criminali, approfittando di alcuni lavori di ristrutturazione dei locali, che costrinsero i responsabili dell’esercizio commerciale a spostare momentaneamente la cassaforte – contenente circa 35.000 euro – in una stanza vicina all’ingresso, servendosi di un carrello la caricarono su di un furgone fuggendo via.

Gli investigatori sono giunti all’identificazione di Pietro Arezzi attraverso delle impronte digitali, a lui correlate, rilevate sulla scena del crimine. Mentre l’attività di indagine dei carabinieri prosegue per dare un volto ai complici l’arrestato è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.