Rissa tra migranti al centro d’accoglienza di Bolzano, 8 arresti

Auto PoliziaLa notte scorsa si è verificata una violenta rissa tra numerosi ospiti di un Centro Profughi a Bolzano. Otto stranieri sono stati arrestati. Negli ospedali di Bolzano e di Merano sono state medicate numerose persone.
Sul posto, sono intervenute immediatamente le pattuglie della Squadra Volante della Questura, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Negli scontri sono stati usati bastoni, spranghe improvvisate ed estintori, sottoposti a sequestro da parte della Polizia di Stato.

Ingenti i danni alla struttura e diversi feriti, tutti con prognosi inferiore a 10 giorni. I poliziotti hanno tratto in arresto otto stranieri (due afghani, due libici, un pakistano, un marocchino, un gambiano e un cittadino della Guinea) tutti per rissa aggravata e danneggiamento. A due afghani e ad un pakistano, per la loro condotta violenta, è stata notificata in mattinata la revoca delle misure di accoglienza sul territorio nazionale.

Durante le fasi dell’intervento un operatore della Squadra Volante è rimasto ferito a un polso e una vettura è stata danneggiata dal lancio di un estintore da parte di uno dei soggetti tratti in arresto. Nelle prossime ore la presenza delle Forze dell’Ordine verrà ulteriormente rafforzata per garantire la convivenza dei richiedenti asilo all’interno del Centro. (Ansa)